A settembre è stata annunciata la collaborazione tra la cantante Gwen Stefani e la linea di cosmetici Urban Decay. Molto spesso i marchi di trucco lanciano palette o intere linee in collaborazione con cantanti o artisti: per Urban Decay questa è la prima collaborazione in assoluto!

Gwen ha lavorato personalmente per creare il packaging della palette, il pattern bianco e nero con rifiniture dorate è un richiamo alle sue grafiche preferite. I nomi dei colori sono stati dati in base a momenti della vita di Gwen, per esempio “Blonde” perché è bionda, “1987” è l’anno in cui si sono formati i No Doubt, il gruppo musicale in cui canta, o “Anaheim”, il luogo in cui è cresciuta.

I colori vanno dai toni nude a colori accesi, dal matte al finish shimmer o metallico. La palette è molto versatile e facilmente adattabile ad ogni occasione, dal trucco da giorno al trucco da serata importante. Anche chi all’inizio era scettico ha cambiato idea e da molti questa è stata definita in assoluto la miglior palette di Urban Decay.

gwen stefani urban decay

Il packaging

La confezione è gialla e dorata, il pattern è rigato e Gwen Stefani l’ha progettato assieme ai suoi graphic designers.
La palette invece appare con dei cerchi neri disegnati sopra, come se ci fossero spazi vuoti senza ombretti che potete riempire come preferite.
Il packaging ricorda molto la linea L.A.M.B., il marchio di abbigliamento di Gwen.
Aprendo la palette noterete che lo specchio è molto ampio e nell’angolo in basso si trova il titolo di una canzone dei No Doubt, “Magic’s in the makeup“.
Il prezzo della palette è di 52,90€ nei punti vendita Sephora e online. Sul sito italiano Urban Decay il prezzo è invece di 51€.

Urban Decay x Gwen Stefani packaging

Fonte: instagram.com/simplysona

Gli ombretti

Gli ombretti all’interno della palette sono 15: solo cinque sono matte, gli altri sono un’alternanza di shimmer, metallico o satinato.

  • Blonde” è un beige molto chiaro con riflessi rosa che funge da highlighter.
  • Bathwater” è un beige pallido e perlato con sottotono dorato, anche questo colore è perfetto come illuminante.
  • Steady” si chiama così in onore di “Rock Steady”, un album dei No Doubt. È una tonalità medio rosata che può essere usato come nude o anche come highlighter.
  • Punk” è un marrone con leggero sottotono rosso, se avete gli occhi azzurri, nocciola o verdi i pigmenti rossi all’interno di questo ombretto li faranno risaltare moltissimo.
  • Baby” è un rosa metallico con finish shimmer.
  • Anaheim” e “Zone” sono due marroni, “Anaheim” è leggermente più chiaro mentre “Zone” è un po’ più scuro ma come colori sono molto simili, entrambi matte.
  • Seriuos” è un grigio fumo, perfetto per realizzare uno smokey eyes.
  • Pop” è un color perla con sfumature corallo con un po’ di brillantini che lo rendono molto luminoso.
  • Harajuku” è un rosa con sottotono blu, il finish è shimmer. È uno dei colori più interessanti e audaci di questa palette.
  • Danger” è un blu metallico, anche questo colore è perfetto per gli smokey eyes.
  • 1987” è un giallo dorato metallico e luminoso.

Questi sono i colori originali ideati da Gwen Stefani, ma nella palette ci sono anche tre colori da diverse altre palette di Urban Decay.

  • Skimp” è un colore pallido nude e satinato sui toni del corallo, originariamente era contenuto nella Naked2 Basics.
  • Stark” è un rosa nude e matte, viene sempre dalla Naked2 Basics.
  • Blackout” è descritto come “il nero più nero”, è infatti un nero molto scuro e profondo con finish matte.

Questi tre colori sono stati inseriti nella palette perché erano i preferiti di Gwen Stefani tra i best seller di Urban Decay.

palette ombretti Urban Decay x Gwen Stefani

Tutorial trucco

Vi proponiamo due varianti di look che si possono realizzare utilizzando questa palette. I colori possono sembrare simili, ma in realtà le varianti di che si possono realizzare con questa palette sono molte e completamente diverse tra loro.

Iniziamo con un trucco classico e adatto alle festività.
Preparate la base trucco utilizzando un primer, in modo che il trucco duri a lungo e non coli. Passate al fondotinta e poi alle sopracciglia.
Applicate un primer occhi sulle palpebre, poi applicate il colore “Stark” su tutta la palpebra fino alle sopracciglia, sfumate il colore “Zone” nella piega e utilizzatelo come colore di transizione. Applicate “Punk” nell’angolo esterno dell’occhio con un movimento a C, in modo da arrotondare l’angolo esterno e dare più profondità all’occhio.
Prendete il colore “1987” e applicatelo nella parte interna della palpebra, quella in cui non c’è “Punk” per intenderci.
Applicate “Blackout” nell’angolo esterno dell’occhio, tra “Punk” e “1987”, sfumatelo bene in modo da creare l’effetto “smokey”.
Per far risaltare il centro della palpebra applicate in modo molto leggero “Bathwater” al centro del vostro occhio.
Con un eye-liner disegnate un cat eye non troppo spesso, passate poi al mascara, volendo potete applicare anche delle ciglia finte.
Finite la base viso con correttore sulle occhiaie, illuminante e terra se volete aggiungere del contouring.
Applicate poi l’ombretto “Punk” mischiato a “Stark” sotto la rima inferiore dell’occhio e una matita marrone all’interno.
Sulle labbra applicate un rossetto rosso: ricordate che è sempre meglio definire le labbra con una matita prima dell’applicazione del rossetto. Ed ecco il vostro look completato.

look urban decay gwen stefani

Fonte: instagram.com/makeupbycherylh

Il secondo look è un trucco molto luminoso e soft.
Dopo aver preparato la base viso e applicato il primer sulle palpebre, il primo colore che userete è “Zone” e anche in questo caso farà da colore di transizione: dovrete sfumarlo bene sulla piega dell’occhio. Applicate e sfumate simultaneamente. Ora mescolate assieme “Blonde” e “Bathwater” e applicateli nell’angolo interno degli occhi e sotto le sopracciglia.
Su tutta la palpebra applicate il bellissimo “Harajuku”. Sfumate poi in modo leggero “1987” sulla piega dell’occhio.
Prendete “Serious” e applicatelo nell’angolo esterno dell’occhio e leggermente sulla piega sfumandolo bene. È un colore molto pigmentato quindi mettetene un po’ alla volta per arrivare alla densità che desiderate.
Sotto l’occhio applicate “Harajuku” fino al dotto lacrimale e “Seriuos” solo nell’angolo esterno. Nella rima interno dell’occhio applicate una matita nera o grigia. Come per il primo tutorial applicate al centro della palpebra in modo molto leggero “Bathwater”. Passate al mascara, anche in questo caso potete applicare delle ciglia finte.
Sulle labbra applicate un gloss trasparente o leggermente rosato. Potete anche applicare sulle labbra un po’ di “Harajuku” per avere un colore simile al rosa degli occhi. 

look 2 gwen stefani Urban Decay

Fonte: instagram.com/simplysona

 

I rossetti

Se la palette non vi basta, Urban Decay ha da poco annunciato che oltre agli ombretti verrà lanciata anche una linea di rossetti firmata Gwen Stefani. Sul profilo Instagram del marchio infatti è stato postato un piccolo sneak peek:

Urban Decay x Gwen Stefani rossetti

Fonte: Instragram.com/urbandecaycosmetics

I colori sono i classici colori che sfoggia Gwen agli eventi o sul red carpet: rosso acceso, burgundy, nude o fuxia.
Per avere tra le mani questi rossetti però dovremo attendere fino alla primavera, quando sembra verranno rilasciati sul mercato.