Molte donne, indipendentemente dall’età, possono ritrovarsi a dover fare i conti con un difetto del viso abbastanza fastidioso, ovvero l’occhio infossato, cioè un occhio in cui la palpebra fissa risulta cadente e quindi va a coprire quella mobile. È un problema che si può riscontrare non solo su una donna matura, ma anche su ragazze giovani, che si trovano ad avere un occhio infossato difficile da truccare. L’importante è non darsi per vinte e provare e riprovare fino a quando non si trova il make up perfetto che possa donare al nostro viso. Occorre però sapere che proprio il make up può venire in nostro soccorso per tentare di correggere questo difetto e oggi vedremo appunto quali sono le regole base per un trucco occhi con palpebra cadente, che può essere rivisitato e variato in base ai nostri gusti e alla nostra personalità.

Come truccare un occhio con palpebra cadente

Trucco occhi palpebra cadente

Questo tipo di occhio è caratterizzato da una palpebra mobile coperta in modo completo, o quasi, dalla palpebra superiore, che appunto cade sull’occhio fino ad arrivare, nei casi in cui il problema si fa più evidente, alla rima ciliare superiore. La prima accortezza da seguire è quella di mantenere la palpebra mobile il più luminosa possibile, rendendola così più visibile, controbilanciando in questo modo il poco spazio che ha a disposizione. Per questo passaggio potete quindi utilizzare un ombretto chiaro, magari metallizzato, perfetto per dare l’effetto luminoso, senza però utilizzare ombretti perlati che potrebbero dare un effetto “datato”. Il paint pot della Mac, il bare study, è perfetto per questo tipo di necessità.

In secondo luogo, andremo a concentrarci sulla piega dell’occhio, enfatizzando questa zona attraverso l’utilizzo di ombretti più scuri, ma che rimangano sempre abbastanza naturali. Questo per tentare di mascherare la natura “cadente” della palpebra fissa; difatti nel make up è di regola sapere che il chiaro risalta e lo scuro nasconde, quindi è questa la linea guida che dovete tendenzialmente seguire quando vi cimentate in un trucco correttivo. Ovviamente la sfumatura che andremo a realizzare dovrà protrarsi verso l’alto. Andremo quindi a sfumare, attraverso l’aiuto di un pennello da sfumatura, gli ombretti più scuri verso le sopracciglia, ricordandoci sempre però di lasciare dello spazio tra quest’ultime e il nostro ombretto. La nostra sfumatura non dovrà essere monotona, ma potremmo sbizzarrirci utilizzando più tonalità dello stesso colore. Partendo quindi da un tono chiaro possiamo intensificare l’occhio applicando tonalità sempre più scure in una zona sempre più ridotta. Questo vorrà dire che dovremo dedicare più spazio al colore più chiaro, per poi piano piano concederne sempre meno ai colori più intensi, creando così sfumature sempre più ridotte e scure.

Il terzo step è quello di truccare la palpebra inferiore dell’occhio, quella che si trova al di sotto delle ciglia inferiori. Si potrebbe pensare che questa zona, essendo “lontana” dal difetto, non rientri all’interno di un make up correttivo. Invece, per chi possiede un occhio infossato, questa parte caratterizza quella in cui ci si può concentrare di più, perché in grado di mettere in risalto al meglio i nostri sforzi e quindi è altamente consigliabile andare a truccarla più del solito. Potete utilizzare le stesse tonalità che avete usato sulla palpebra superiore, creando così un’armoniosa continuità o, in alternativa e all’opposto, potete anche truccarla con dei colori a contrasto, che renderanno il vostro make up particolare e con quel tocco di originalità in più che non guasta mai.

Come ultimo accorgimento da tenere in considerazione per un trucco correttivo per occhi con la palpebra cadente è la definizione dell’occhio, che costituisce un passo importante in questo tipo di make up. La definizione può essere effettuata attraverso l’utilizzo di un eye-liner (liquido o in gel) che andrà a incorniciare lo sguardo, o attraverso l’utilizzo di una matita nera all’interno della rima inferiore e superiore dell’occhio.

Anche l’applicazione del mascara può essere utile, infatti più le ciglia saranno folte e incurvate, più riusciranno a nascondere la palpebra cadente. A questo scopo risulta quindi ottimale anche l’uso delle ciglia finte che possono venire in aiuto per chi non ne ha di natura folte o semplicemente allungarle per avere un sguardo super penetrante.

Trucco da sera per l’occhio con la palpebra cadente

Trucco occhi con palpebra cadente

I consigli forniti fino a questo punto possono essere ottimi per un make up correttivo da giorno, con toni leggeri e naturali che rendono lo sguardo fresco e luminoso. Ma che fare se avete in programma una serata speciale, per la quale desiderereste avere un make up più strong che renda il vostro sguardo penetrante e sexy? Vediamo quindi ora una variante serale al trucco appena descritto. Dobbiamo però precisare che le linee guida che seguono sono per un make up che può essere effettuato senza problemi da chi possiede occhi grandi, mentre non è molto consigliabile per chi invece possiede occhi piccoli, in quanto andremo a utilizzare ombretti scuri che creano un’illusione che li farebbe apparire ancora più minuti.

Il primo passaggio da eseguire sarà quello di creare una spessa linea di matita, o di ombretto, di colore scuro (come marrone o nero) vicino alla rima ciliare. Con l’aiuto di un pennello da sfumatura renderemo poi la nostra linea meno marcata, fino ad arrivare alla piega naturale dell’occhio. Infine, con l’aiuto di un colore leggermente più chiaro, andremo a sfumare i contorni dell’ombretto scuro procedendo anche oltre la piega dell’occhio. In questo modo andiamo a rendere tutta la palpebra, sia quella mobile che quella cadente, uguale, attraverso l’applicazione di un tono scuro, nascondendo così la nostra imperfezione.

Passiamo poi al colore più chiaro, come quello che nel trucco descritto in precedenza abbiamo utilizzato nella palpebra mobile, che in questo caso applichiamo vicino al dotto lacrimare e sotto l’arcata sopracciliare. Avremo creato così i nostri punti luce, che serviranno a rendere il make up tridimensionale.

Sempre come per il make up da giorno, con un ombretto più scuro truccheremo poi anche la zona al di sotto delle ciglia inferiori e applicheremo di nuovo abbondante mascara sia sulle ciglia superiori che su quelle inferiori.

Infine, per entrambi i make up, sarà molto importante ricordarsi di delineare bene le sopracciglia, dandogli la giusta forma in base alla forma del viso che possediamo.

Tutorial makeup da giorno palpebra cadente

In occasione del servizio fotografico per lo shop di Roba da Donne ho realizzato su Elisabetta un makeup dai toni caldi che fosse anche correttivo per i suoi occhi leggermente infossati.