Oltre al solito rosso e ai soliti rosa, il rossetto viola, nelle sue numerosissime sfumature, è uno dei trend beauty di quest’estate e a indossarlo sono le star più cool come Jennifer Lawrence, Rihanna, Jennifer Lopez e Selena Gomez.

Secondo la simbologia dei colori, il viola rappresenta la spiritualità, il mistero e la magia, essendo il risultato della mescolanza del rosso che rappresenta l’amore, la forza e l’energia, e del blu che rappresenta la saggezza, la calma e la malinconia. Nel make-up, quindi, il colore viola è quello che attira di più l’attenzione perché trasmette maggiormente sensualità e magnetismo.

In particolare, il rossetto viola nelle sue tonalità più scure come il sangria e il borgogna dona un look d’altri tempi, estroso e sofisticato, mentre nelle sue varianti più chiare e fredde come il malva e il glicine dona un tocco originale e rivoluzionario. Si tratta quindi di una nuance perfetta per chi desidera stupire, attirare l’attenzione, per chi ama i contrasti forti e decisi, ma, nonostante il forte impatto visivo, il rossetto viola sta bene proprio a tutte.

È anche vero, però, che per ottenere delle perfette labbra viola bisogna innanzitutto trovare la giusta nuance che si adatti al proprio fototipo e incarnato; inoltre, per ottenere un make-up omogeneo, coerente e che non appaia ridicolo, bisogna seguire alcune regole che i make-up artist conoscono benissimo.

Il rossetto viola, quindi, se adoperato in perfetta armonia con gli altri colori, può entrare in sintonia e valorizzare il nostro make-up.

rossetto viola
A chi sta bene il rossetto viola?

Avendo una base di blu, il rossetto viola è un colore freddo che si sposa alla perfezione con le carnagioni chiare o con sottotono freddo, meglio se rischiarate da occhi azzurri o verdi, come ha fatto la famosa Jennifer Lawrence.

Se gli occhi sono scuri, abbinarli al viola potrebbe appesantire tutto il make-up, anche se la carnagione è chiara. In questo caso, è meglio optare per un rossetto viola scuro più freddo come un vinaccia, un bordeaux o un prugna che crea meno contrasto e sta bene soprattutto alle pelli mediterranee come quelle di Jennifer Lopez.

Se si vuole azzardare un rossetto viola che fa parte della gamma di magenta e fucsia bisogna abbinarlo ad un look occhi caldo e freddo insieme, come ha fatto Rihanna con la combo arancione-verde. Inaspettatamente, il viola dona anche alle pelli ambrate e olivastre con occhi scuri, soprattutto se vira al blu, come mostra Selena Gomez. Meglio in finish matte o lucido? Dipende molto dai gusti, ma gli effetti più belli sono il viola matt e il bordeaux lucido.

Nell’indossare un rossetto viola, bisogna fare molta attenzione anche alla dimensione e alla forma delle labbra perché i colori scuri tendono ad assottigliare, di conseguenza il viola sta bene soprattutto a chi ha le labbra carnose e ben definite. Il viola, inoltre, non sta bene a chi ha forti irregolarità alla dentatura, come denti spezzati, accavallati o apparecchio ortodontico, mentre se possiede una buona dose di blu ha il potere di rendere i denti più bianchi.

rossetto viola a chi sta bene
Le regole dell’applicazione del rossetto viola

Trattandosi di un colore molto scuro, bisogna fare molta attenzione durante la stesura del rossetto viola in quanto sbavature e irregolarità appariranno più evidenti, così come screpolature e piccoli segni sulle labbra.

Si consiglia sempre di fare un piccolo scrub casalingo mescolando del balsamo labbra con dello zucchero di canna, o tre parti di balsamo labbra con una parte di scrub corpo, e strofinando sulle labbra con un vecchio spazzolino, in modo da avere labbra più morbide e lisce, oltre ad applicare sempre un buon balsamo idratante anche d’estate.

A ciò si aggiunge il fatto che è davvero difficile trovare un rossetto viola che scriva in maniera uniforme, molto spesso restano chiazze e macchie disomogenee di colore molto antiestetiche. La migliore soluzione per applicare il rossetto viola con precisione e senza sbavature è per prima cosa realizzare il contorno delle labbra con una matita dello stesso viola o di un viola leggermente più scuro rispetto a quello del rossetto, successivamente colorare con la stessa matita tutta la superficie delle labbra, e infine stendere il rossetto sulle labbra prelevandone un po’ alla volta con un pennellino.

Rossetti viola Mac, Mulac e Pupa Milano

Heroine di MAC, Pulp di Mulac e Hot Burgundy di Pupa Milano

Come abbinare il rossetto viola

Se sulle labbra applicate un rossetto forte come quello viola dovete essere coscienti di voler puntare tutto sulle labbra piuttosto che sugli occhi, per cui il resto del trucco deve essere semplice e poco appariscente.

Innanzitutto per il viso occorre una base cremosa e leggera, bisogna limitare al minimo l’applicazione del fondotinta usandolo in piccole dosi solo per coprire le imperfezioni e usare sugli zigomi un blush rigorosamente matt sui toni leggeri del rosa antico o del glicine. Il primer è indispensabile, sia su viso che labbra: sul viso uniforma le discromie e le imperfezioni, sulle labbra fa sì che matita e rossetto scorrano meglio, impedendo al colore di fuoriuscire dal contorno e finire nelle pieghette.

Per quanto riguarda il make-up occhi l’ideale sarebbe usare solo un po’ di mascara o realizzare un trucco nude sui toni del marrone, del taupe e del grigio. Un trucco occhi troppo carico o addirittura uno smokey eyes potrebbe appesantire troppo il viso: l’idea alternativa potrebbe essere quella di riempire la rima cigliare inferiore con una matita scura e lasciare la palpebra mobile priva di ombretto, abbondare con il mascara sulle ciglia e illuminare l’arcata sopraccigliare con un illuminante.

Se proprio non si vuole rinunciare all’utilizzo dell’ombretto, si potrebbe optare per colori come il blu, l’azzurro o il viola per mantenere una certa armonia. Per completare, le sopracciglia devono essere ben pettinate e ultra-curate, e i capelli devono avere una pettinatura semplice, morbida, armoniosa e non troppo sofisticata.

Il rossetto viola deve essere abbinato anche al proprio abbigliamento, evitando capi troppo colorati che possono stridere con il colore scuro delle labbra e privilegiando colori come il blu o il rosa che hanno la stessa base fredda di un rossetto prugna o melanzana. Sembra una banalità, ma bisogna fare anche molta attenzione a non indossare accessori troppo grossi o vistosi che possono appesantire ulteriormente il look.

La regola generale è non scioccare ma creare armonia: è vero che una donna deve colpire, ma deve soprattutto essere ricordata.

Rossetto viola