Negli ultimi anni ha preso piede in maniera notevole la tendenza rivolta al biologico, al naturale, a tutto ciò che risulta molto più affine alla nostra pelle. E se prima questa tendenza era rivolta essenzialmente alla skin care e alla cura dei nostri capelli, attualmente l’attenzione della consumatrice si rivolge principalmente al makeup.

Personalmente sono sempre stata un po’ restia nei confronti del makeup eco-bio, probabilmente perché nel mio immaginario, avendo anche studiato i primi rudimenti di cosmetologia, sono consapevole che un prodotto naturale non sempre risulta performante come uno di sintesi, ma è anche vero che la cosmesi fa passi da gigante, ed avvalendosi di tecnologie estremamente avanzate riesce a combinare una formulazione più naturale possibile ad una resa sulla pelle ottimale e comparabile ai prodotti di origine sintetica.

purobio cosmetics cosmetici bio e naturali

Parliamo di PuroBIO Cosmetics

A tal proposito, ho avuto modo di toccare con mano la qualità dei prodotti proposti da un brand, forse ancora poco conosciuto, ma sicuramente interessante e tutto da scoprire (oltre che da provare!): sto parlando di PuroBIO Cosmetics, brand totalmente made in Italy che ha come mission quella di  favorire ed incrementare l’accessibilità al mondo del make up biologico, strutturando così le proprie formulazioni in modo da ottenere un prodotto finito al pari del “professionale”.

PuroBIO Cosmetics ha creato in questo modo, una linea di makeup completa, efficace, ideale per molteplici utilizzi e sopratutto adatta a tutti i tipi di pelle, col vantaggio di avere costi contenuti e di essere in questo modo accessibile a tutte.

Il brand dà la priorità assoluta ad ingredienti biologici certificati di alta qualità, eliminando in questo modo l’utilizzo di sostanze dannose e riducendo al minimo i rischi di allergie o fenomeni di sensibilizzazione. Non è certo un caso che vengano impiegati unicamente principi attivi vegetali e minerali.

Nei prodotti presenti in gamma, non sono utilizzati siliconi, petrolati, parabeni, e non vi sono nemmeno conservanti sintetici, profumi, glutine e nickel.

Notevole anche la cura per quanto riguarda il packaging, assolutamente funzionale e minimale in modo da ridurre al minimo anche l’impatto ambientale. Da non sottovalutare anche il concetto importante, e spesso tralasciato da molte aziende, del “cruelty free“: nessun prodotto è ovviamente testato sugli animali.

Prodotti viso

purobio packaging

Partiamo subito con i prodotti compatti dedicati al viso: per il momento non possiedo ancora fondotinta liquidi, ma posso tranquillamente esprimere la mia opinione dopo alcune prove prettamente dedicate alla linea Resplendent ed Indissoluble, caratterizzate da terre, illuminante e cipria.

purobio terre compatte

Il packaging è minimale ma molto pratico, in questo caso costituito semplicemente da una confezione a conchiglia in plastica nera opaca caratterizzata sul dorso dalla serigrafia del brand e dal nome del prodotto. Comodo e compatto, il design senza tanti fronzoli è studiato per essere a misura di consumatrice, e quindi adatto ad essere riposto comodamente nel beauty, anche da borsetta nel caso sia necessario un ritocco durante la giornata.

terre compatte

A sx Terra Compatta Resplendent n.01 a dx la n.02

Terre compatte Resplendent

Ho avuto modo di provare le terre compatte Resplendent PuroBIO Cosmetics nelle colorazioni n. 01 e 02 che caratterizzano due veri e propri bronzer perfetti per il contouring in quanto entrambe le tonalità sono fredde e quindi perfette per ogni tipo di incarnato. Le polveri sono molto sottili, particolarmente pigmentate e facilmente sfumabili e il risultato una volta applicate con il pennello corretto è assolutamente impeccabile. Cercavo da molto tempo terre di questo genere, che non avessero un sottotono caldo e che fossero totalmente opache ma difficilmente ho trovato qualcosa di simile e cosi vicino alle mie esigenze in passato, quindi è inutile dire che si sono rivelate in entrambi i casi due piacevoli scoperte che sono entrate di diritto nel mio makeup viso.

cipria e illuminante

A sx Cipria  Indissoluble n.01 a dx Resplendent n.03

Illuminante Resplendent e cipria compatta Indissoluble

PuroBIO Cosmetics propone ovviamente, tra i prodotti in polvere compatta, anche un bellissimo illuminante facente parte della linea Resplendent nella colorazione n.03: un color oro dal finish satinato, saturo di pigmenti color oro in grado di valorizzare ed illuminare qualunque tipo di incarnato grazie agli innumerevoli giochi di chiaroscuri possibili con gli altri prodotti omonimi.  Un illuminante costituito da polveri sottili ed impalpabili, facilmente sfumabili che creano un effetto elegante e raffinato, senza cadere nell’eccessivo, tipico di questo genere di prodotto normalmente piuttosto impegnativo.

La cipria Indissoluble invece, nella colorazione n.01, è una classica cipria compatta piuttosto neutra quindi adatta a qualunque tipo e sottotono di pelle. Impalpabile e leggera, fissa molto bene il trucco, lasciando la pelle opacizzata per tutta la giornata. È piuttosto leggera e non va a creare in alcun modo quell’antiestetico “effetto gesso” tipico di molte ciprie pesanti specie se minerali. Anche in questo caso, il mio parere è assolutamente positivo, e non ho trovato nulla di differente in termini di resa, rispetto ai prodotti sintetici di alta profumeria.

E adesso diamo uno sguardo agli swatches:

swatches terre puroBio

Da sinistra a destra: terre compatte n. 01 – n.02- n.03 e cipria compatta n.01

Insomma, per quanto riguarda i prodotti PuroBIO Cosmetics strettamente legati alla base viso, non posso che esprimere un’opinione molto positiva. Passiamo ora in rassegna, matite e matitoni, forse la parte più innovativa, per quanto riguarda il formato, proposta dal brand.

Matitoni labbra, occhi e correttori

matitoni purobio

PuroBIO Cosmetics, creando una serie di matitoni per viso e occhi, e correttori, secondo me ha avuto un’ottima e validissima idea, in quanto tale formato non solo è comodissimo per quanto riguarda l’applicazione, ma è altrettanto pratico da portare in borsa o da riporre nel beauty proprio perché occupa poco spazio.

Per quanto riguarda i matitoni occhi, ho provato il n. 22 e il n.23, rispettivamente lilla ed acquamarina, due colori pastello versatili e discreti, perfetti per il makeup quotidiano. Praticissimi nell’applicazione, si sfumano con facilità e risultano anche molto pigmentati, perfetti se vogliamo utilizzarli da soli, o ancora meglio in combo magari con ombretti in polvere per creare nuove sfumature iridescenti. Il finish è satinato, quindi luminoso e brillante e la durata è comparabile ai classici ombretti a cui siamo abituate, specie se usiamo un primer prima dell’applicazione.

Ho provato poi il matitone labbra n. 21, un bellissimo magenta che rientra nella gamma di colori che utilizzo abitualmente nel quotidiano: cremoso ma coprente, non ha una durata eccelsa soprattutto se mangiamo e beviamo e dalla sua parte ha la caratteristica di essere molto confortevole ed idratante, quindi tutto sommato, anche grazie al formato cosi pratico, non crea particolari problemi un eventuale ritocco fuori casa. Se utilizziamo una matita abbinata ovviamente il discorso cambia, la durata viene enfatizzata e resiste bene anche a cibi e bevande perdendo solo un po’ di colore.

PuroBIO Cosmetics propone poi, sempre in formato matitone, i correttori che io ho provato nelle tonalita’ più chiare, ossia la n.18 e 19. Apprezzo moltissimo anche in questo caso la facilità di applicazione data dal formato, che consente di essere precise e mirate nella correzione dell’imperfezione che si desidera minimizzare. Coprenti e facilmente sfumabili, una volta fissati restano inalterati fino al momento di struccarsi, senza creare depositi nelle eventuali rughette o macchie antiestetiche. Insomma, anche in questo caso posso consigliarli senza problemi.

swatches matitoni purobio

Da sinistra, correttori, ombretti e matitone labbra

Matite classiche occhi, labbra e sopracciglia

matite classiche purobio

PuroBIO Cosmetics non poteva non proporre anche una serie di matite classiche per occhi, sopracciglia e labbra.

Tra le eye pencil, possiedo la n. 01, una classica matita khol nera, la n.02, un bianco avorio perfetto per rendere l’occhio maggiormente aperto, e la n.03, un color grigio antracite particolare ed elegante. Tutte e tre sono pigmentate e si fissano particolarmente bene anche nella rima interna dell’occhio che nel mio caso, essendo molto umida, è una vera e propria eccezione. Strano ma vero, su di me non tendono a sbiadire e non sbavano nemmeno dopo una giornata fuori casa, cosa che col nero per esempio è un vero classico. La mina è piuttosto morbida ma consente comunque di tracciare linee precise anche nel caso decidiamo di utilizzarle nella rima cigliare o come eyeliner. Insomma: valide ed efficaci, nonostante siano totalmente naturali.

Per quanto riguarda la eyebrow pencil nella colorazione n. 07, troviamo invece una mina medio dura, perfetta per tracciare linee precise e simulare la disposizione dei peli delle nostre sopracciglia, se vogliamo utilizzarla per riempire eventuali spazi vuoti. Cerosa al punto giusto, si fissa adeguatamente e risulta molto modulabile anche per chi, come me, utilizza la matita per sopracciglia giusto per ritoccare il tatuaggio semi-permanente dopo l’applicazione del fondotinta che tende a schiarirlo.  Il n.07 è un color castano medio quindi più o meno universale a meno che non abbiate sopracciglia particolarmente chiare.

Infine ho provato anche due lip pencil, nelle colorazioni n.08 e n.20. La prima in un color rosato nude, una sorta di colore easy che si abbina perfettamente al colore delle mie labbra e mi permette di sfruttarla per definire i contorni prima di applicare un qualunque rossetto, mentre la n. 20, è il color magenta abbinato al matitone presentato precedentemente che ne consente, se applicata precedentemente, di amplificarne notevolmente la durata. Mina medio morbida, consente di definire il contorno labbra con estrema precisione e senza sbavature.

swatches matite

Da sx matite occhi, matita sopracciglia e matite labbra

Mascara

mascara

In ultimo, ma non in ordine di importanza, ecco il mascara PuroBIO Cosmetics, ricco di sostanze preziose per la cura delle nostre ciglia: grazie ad uno scovolino dalla forma ricurva, va non solo ad allungare le ciglia, ma ad incurvarle in maniera armonica ed elegante. La nuance blu elettrico valorizza ulteriormente lo sguardo dando un tocco decisamente trendy. Mi piace perché separa adeguatamente le ciglia senza creare quell’antiestetico effetto “zampette di ragno” (come lo chiamo io), che trovo decisamente brutto da vedere. Insomma, un buon mascara sicuramente da provare anche nella classica versione black.

PuroBIO Cosmetics, per me che non sono particolarmente sensibile all’argomento, si è rivelato una vera e propria scoperta. Prodotti performanti e funzionali che sto apprezzando molto con la sicurezza di applicare qualcosa di adeguato e sicuro sulla mia pelle. Formulazioni certificate e non testate su animali che sicuramente accontenteranno anche le più esigenti.